Arte ed anestesia

Amputatione nell’Old Operating Theatre dell’Ospedale di San Tommaso. Londra,1775.

In questa scena, che si trova nella sala operatoria del vecchio Ospedale di San Tommaso, viene rappresentato in modo assai realistico il terrore delle operazioni chirurgiche prima dell’avvento delle tecniche anestesiologiche.

 

arte e anatomia

Rembrandt Harmenszoon van Rijn: La lezione di anatomia del Dr. Tulp, 1632.

Sicuramente uno dei quadri più noti al mondo della medicina. L'opera ritrae il professor Nicolaes Tulp, titolare della cattedra di anatomia, intento ad eseguire la dissezione del corpo di un giustiziato del quale, grazie ai documenti, sappiamo addirittura l'identità: Adrian Adrianeszoon, terribile criminale impiccato ad Amsterdam nel gennaio del 1632. Le figure sono davvero magnifiche e trasudano proprio stupore, ribrezzo e curiosità, magistralmente evidenziati dall'illuminazione della scena. Il dottor Tulp è preso nell’istante in cui spiega agli astanti il funzionamento dei tendini del braccio sinistro.

 

ARTE E MATERNITA’

La “madre” ha da sempre assunto un ruolo centrale nell'arte e tanti sono gli autori che lungo i secoli hanno cercato di rappresentarla attraverso dipinti, poesie, canzoni, cospargendo ogni loro lavoro di tutta quella dolcezza che il soggetto emana.

Nell'arte la “mamma” trova la sua espressione più elevata, anche perché, sin dall'inizio dell’era cristiana, veniva concepita dall'artista come la “madre di Cristo” e così le figure che rappresentavano Madonne con il bambino si sono succedute nel corso dei millenni, arricchendo in particolar modo chiese e basiliche.

Poi col trascorrere del tempo i soggetti, così come la società, si sono via via umanizzati, fino a ritrarre le mamme di persone comuni, conservando però la loro divinità nel ruolo che rappresentavano e che rappresentano tutt’oggi, superando i confini imposti dallo spazio e dal tempo: infatti, non c’è cultura o epoca storica che possa negare o limitare l’incontenibile fascino, l’eterna potenza e l’infinita sacralità del rapporto tra una madre ed i propri figli, neppure laddove o quando si voglia tentare di sminuire il valore di una donna.

Così abbiamo voluto raccogliere una serie di opere d’arte (di differenti epoche e dagli stili più disparati, a conferma di ciò che abbiamo detto sull’universalità del tema) che immortalano l’immagine della donna in quanto genitrice, in onore di ogni mamma che vive sulla Terra.

Senza scordare che anche quest’ultima è Madre di ogni essere vivente, quindi da amare, da rispettare e da celebrare in ogni secondo della nostra esistenza.

Giovan Battista Salvi detto il Sassoferrato, Madonna con bambino. Leonardo da Vinci, Madonna Litta.
Elizabeth Vigee-Lebrun, Autoritratto con figlia. Diego Rivera, La notte dei poveri.
Pablo Picasso, Maternità Gustav Klimt, Madre e figlio.
Claude Monet, Camille Monet con il figlio. William Adolphe Bouguereau, Il canto degli angeli.
Marc Chagall, Les Amoureux en Gris Keith Haring, Mother and baby.
 
Back to top